Articolo pubblicato su JCMS

La copia cartacea e’ arrivata, quindi mi fa piacere condividere. Ho scritto un articolo calcolando i costi sostenuti dai paesi membri dell’Unione Europea per le sanzioni alla Russia che e’ stato pubblicato dal Journal for Common Market Studies. Una (relativamente) semplice analisi dei flussi commerciali ha mostrato come il peso …

La sfida europea di Macron

Certamente bisogna gioire per la vittoria di Macron sulla Le Pen. Ci sono tantissime incognite sulla figura del nuovo Presidente francese, sulla sua capacita’ di gestire le debolezze della Francia (perche’ i problemi che hanno portato 11 milioni di voti al Fronte Nazionale sono ancora tutti li’) e sulle abilita’ nel …

Perche’ sostenere l’Unione Europea

Nel giorno delle celebrazioni per i 60 anni dei trattati di Roma voglio scrivere due righe sul significato dell’Unione Europea. Siamo abituati ad ascoltare le critiche di commentatori, politici, economisti e presunti tali. Abbiamo il compito di controllare, verificare e contestare le diciharazioni prive di alcun collegamento con logica e realta’ …

Perche’ il Regno Unito deve rimanere

Arrivo tardi su questo tema, oggi si vota e nel Regno Unito si decide se rimanere dentro oppure uscire dall’Unione Europea. Ci sono tre ragioni (tra le tante) per le quali mi auguro che il Regno Unito rimanga nell’UE. La storia. Non c’e’ niente che impedirebbe di vivere fuori dall’UE. Ci sono …

Presentazione libro: ‘Coercive Diplomacy, Sanctions and International Law’

Ieri a Roma presso la sede dell’Istituto Affari Internazionali e’ stato presentato il libro ‘Coercive Diplomacy, Sanctions and International Law’ (Brill/Nijhoff, 2016) edito da Natalino Ronzitti. Io ho contribuito con un capitolo sull’efficacia delle sanzioni dal titolo ‘From Effective to Useful Sanctions: Lessons Learned from the Experience of the European …

Qualcosa che non funziona

Non posso fare a meno di notare che mentre in Siria c’e’ una guerra che conta quasi 250.000 morti, che ci sono numerosi stati che stanno intervenendo militarmente (tra i quali Russia e Stati Uniti), la homepage di EUObserver offre un’immagine desolante e preoccupante del dibattito in Europa.

EUISS Alert – Sanzioni: obiettivi e bersagli mobili

L’Istituto dell’Unione europea per gli studi sulla sicurezza (EUISS) ha pubblicato un breve Issue Alert che ho scritto dal titolo “Sanzioni: obiettivi e bersagli mobili”. Il problema e’ che siamo abituati a pensare alle sanzioni internazionali come se fossero frecce scoccate verso bersagli statici.. Tuttavia, non solo i bersagli sono mobili, …